Il mio mondo alla fine del mondo.

Il mio mondo alla fine del mondo.

Non sono il tipo di persona da cui potresti essere confortato, non sono fatta per le romanticherie, dico cretinate in continuazione solo per farti ridere, e quando sto in silenzio per me non c’è nessuno. Penso troppo, alcuni dicono che è un male, ma a me va bene così. Vedo la vita a colori differenti, ci sono cose che dico, cose che faccio nell’ordinario che gli altri non capiscono, ma che mi rappresentano. Cambio spesso idea, non perché sia indecisa, ma perché ho imparato che le cose, a volte, hanno diverse sfumature. Ho paura di morire, ma non della morte in sé, solo di non aver vissuto come avrei voluto. Maledico il fumo con una sigaretta in bocca, cerco me stessa negli altri e trovo gli altri in me stessa. Sono sempre io, ma non stupirti se mi troverai diversa.

Due.

  • 23 February 2014
  • 14