Il mio mondo alla fine del mondo.

Il mio mondo alla fine del mondo.

Quando si è felici si è sempre buoni, ma quando siamo buoni non sempre siamo felici.

Anonymous said: Merda, sarei dovuto nascere in Lombardia

Ci sono centinaia di posti più belli.

Anonymous said: Di dove sei?

Lombardia

occhiverdescuro said: Hai un anima fantastica!:*

Aww, grazie, è che ormai ne perdo i frammenti.

Anonymous said: Comunque sei troppo bella. E hai anche dei bei pensieri (cosa che a giorno d'oggi è molto rara) E io non faccio mai complimenti.

Grazie anon, grazie davvero. Spero di essere davvero la persona che hai appena descritto, e spero di rendermene conto anche io un giorno.

“E ci siamo abbandonati mentre cercavamo di mandare avanti il tempo più lentamente.”

—   collyn13

“Sei pieno di cose meravigliose che feriscono come spade o bruciano come gelido acciaio.”

—   collyn13 (via collyn13)

“Spacciamo amore e veniamo arrestati.”

—   collyn13 (via collyn13)

Anonymous said: Amo il tuo blog! E mi piace tantissimo ciò che scrivi! Ti prego continua a postare :)

Grazie mille anon, davvero :)
Non ricevo molti messaggi come questo, ma quei pochi che arrivano mi scaldano davvero il cuore. Cercherò di dedicarmi di più alla scrittura, e scusate se ultimamente i miei scritti scarseggiano, sia di quantità che di qualità.

“Sogniamo
nell’insonnia
di una notte senza fine,
e se ci innamoriamo
stiamo perdendo il conto
delle stelle.”

—   collyn13

Ehi,
come stai? È da un po’ che non ci vediamo. Scusa per la lettera, ma nelle notti più lunghe divento poetica. E tu non mi fai dormire. Ma dimmi, continui a fumare come prima? Vorrei chiederti di smettere, anche se so che ti da fastidio. Non immagini quanto sia brutto vedere la persona che ami distruggersi. Ogni tanto vorrei chiederti il perché di quella tristezza, di quegl’occhi un po’ vuoti. È colpa sua?
La ami vero? Lo vedo da come l’abbracci, da come le crepe del mio cuore si espandono sempre di più. Ci sono pezzi che so che potrebbero rimettersi insieme solo dalla consapevolezza che tu sei felice. E lo sei? Lei ti asciuga le lacrime quando ti sembra che il mondo ti stia crollando addosso? Ti fa ridere? Ti ama? Ha il mio paradiso tra le braccia, e non lo sa.
A volte provo a dimenticarti. Ci provo davvero, con tutte le mie forze. C’è un ragazzo a cui piaccio, sai? È così dolce. Ma lui è diverso, diverso da te. Lui non capisce le mie argomentazioni retoriche, non legge, ed è talmente uguale a tutti. Lui non mi fa arrossire con un semplice complimento, la sua presenza non mi fa sorridere, non ha quei modi di fare un po’ odiosi ma che a me piacciono tanto. A volte mi odio, perché nonostante tutto continuo ad immaginarmi un futuro insieme a te.
Dove sei?
Dobbiamo parlare. Le cose così non vanno più bene.
Ti sei preso il mio cuore, senza permesso. Senza un fottuto preavviso.
Lo rivoglio. Non voglio più te. Non ti sto chiedendo di amarmi.
Rivoglio solo il mio cuore.

Sii felice. Ama tanto, ama forte. Io ti guarderò da lontano e cercherò di farmelo bastare.

—   collyn13

Anonymous said: Cosa fai,copi le mie facce nelle gif? Hahaha -zampettinedioastasfoglia

Cosa? No ahahahhahahaha
Se vuoi lo faccio però…

“«È bellissima…»
Si girò «Come scusa?»
Lo sconosciuto sorrise «La ragazza… è molto bella.»
Un sospiro uscì pesante dalle labbra del ragazzo.
«Sì, lo è.»
Lo sconosciuto si infilò una sigaretta tra le labbra mentre l’altra mano andava a cercare l’accendino nella tasca della giacca. «E posso sapere perché non sei lì a baciarla?»
«Non posso, lei non è più mia ormai. L’ho lasciata, sono stato un idiota, e lei mi ha dimenticato…»
Una nuvola di fumo si scontrò contro il viso del ragazzo alla sua destra, ma lui non se ne accorse.
«Ragazzo, se c’è una cosa che ho imparato negli anni è che non si può dimenticare una persona, non dopo che questa ti ha dato così tanti motivi per ricordarla. Puoi provarci certo, passeranno gli anni e tu forse riuscirai a dimenticare il suo viso, ne perderai i lineamenti, il colore degli occhi, il sorriso… ma non passerà mai abbastanza tempo perché tu riesca a dimenticare il motivo per cui avevi bisogno di lei.»
Il ragazzo si girò e lo guardò, infischiandosene del fumo e del sole che gli illuminava il viso. «E allora cosa posso fare?»
«Puoi andare da lei e provare ad essere degno del suo amore…»
Lui scosse la testa «Ma se lei mi respinge?»
Si portò la sigaretta alle labbra. Ultimo tiro.
«Il bello di viaggiare a piedi è che si può sempre cambiare strada.»”

—   

collyn13 (via collyn13)

Questa la voglio rebloggare.

(via comelapioggiasuivetri)

Meraviglia.

(via unincantevolepsicolabile)

5.709 reblog, ragazzi… Vi amo, sul serio.

(via unuraganonellamiamente)